Palazzo Zabarella

La Storia

Realizzato su esistenti strutture di epoca romana, il complesso raggiunge la sua attuale fisionomia nel medioevo, quando, in epoca comunale, viene edificata la torre. Nell'Ottocento Giacomo Zabarella, ultimo discendente della famiglia, fa decorare gli interni da Giuseppe Borsato, Giovanni Carlo Bevilacqua e Francesco Hayez.

Morendo senza eredi nel 1846, quest'ultimo segnò l'estinzione del suo ramo dinastico, ma non del cognome. Per qualche decennio il palazzo rimase la residenza della moglie Anna e dei suoi discendenti, poi venne venduto ma rimase comunque dimora privata, fino a quando, nel 1920, il Credito Veneto lo acquistò per farne la propria prestigiosa sede centrale. Inizialmente non vennero operati sostanziali interventi, ma già dal 1925 si resero necessari lavori di ampliamento e venne realizzato un ampio emiciclo a due piani, rispecchiante l’atmosfera neoclassica.

Dopo il secondo conflitto mondiale, l’edificio divenne sede della Società del Casino Pedrocchi e luogo di ritrovo di colti cittadini padovani.

La società ne lasciò poi la sede nel 1988 ed il palazzo, dopo quasi dieci anni di attento restauro e scavi archeologici, riprese vita nel 1996 ricoprendo nuovamente le funzioni che lo contraddistinguevano in epoca medievale, ovvero luogo di rappresentanza il palazzo e sedi di attività commerciali le adiacenze.

 

Palazzo Zabarella è ora sede della Fondazione Bano, ente privato che si occupa di promuovere e valorizzare beni d’interesse storico e artistico e, più in generale, di promuovere nel territorio mostre d'arte di livello internazionale.

 

 

Fonte e approfondimenti:

 

Palazzo Zabarella. (19 giugno 2015). Wikipedia, L'enciclopedia libera. Tratto il 28 ottobre 2015, 08:24 da //it.wikipedia.org/w/index.php?title=Palazzo_Zabarella&oldid=73399926

 

 

 

 

Info

Via degli Zabarella, Padova

 

Zona Traffico Limitato

 

 

FATTORI

Dal 24 Ottobre 2015 al 28 Marzo 2016

MOSTRA

 

 

ORARIO:

dal martedì alla domenica
dalle 9.30 alle 19.00
la biglietteria chiude alle 18.15.

Chiuso tutti i Lunedì e il 25 Dicembre


Aperto Lunedì 7 Dicembre, 28 Dicembre, 4 Gennaio, 28 Marzo

 

 

BIGLIETTI:

 

Intero: € 12,00

 

Ridotto € 10,00

Over 65 anni, giovani dai 18 ai 25 anni

 

Ridotto   € 6,00

Ragazzi dai 6 ai 17 anni


 

Biglietto Aperto*: € 15,00

 

*Questi biglietti si possono acquistare fino a 48 ore prima della data prenotata o dell'utilizzo.

Visita la mostra quando vuoi, senza necessità di bloccare data e fascia oraria precise. Acquistabile via internet o presso la biglietteria della mostra. Questo stesso biglietto potrà essere regalato a chi si desidera.

 

Ingresso Gratuito:

Bambini fino ai 5 anni compiuti (non in gruppo scolastico);

giornalisti con tesserino;

accompagnatore di visitatore diversamente abile.

 


E' possibile prenotare l'ingresso con data ed orario stabiliti e non modificabili evitando la coda alla biglietteria (obbligatoria per gruppi e scolaresche). € 1,00 a persona.

 


VISITE GUIDATE:
 

Gruppi da 15 a 25 persone max,visita guidata € 120.00 + € 11.00 biglietto singolo partecipante + 1 gratuità per capogruppo



Scuole fino a 25 alunni, visita guidata € 60.00 + € 7.00 biglietto singolo partecipante + 2 gratuità per gli insegnanti. (tariffa non applicata a scuole di specializzazione e scuole di adulti; per visite effettuate il sabato e la domenica viene applicata la tariffa dei gruppi).

Con esclusione delle scuole, le visite guidate per i gruppi verranno effettuate con l'ausilio di un apparato microfonico e cuffie personalizzate. Questo servizio è compreso nel costo della visita guidata.

Per i gruppi con guida propria è obbligatorio il noleggio di apparecchiature audio per un costo di € 60.00.


Singoli € 6.00 + biglietto d'ingresso. Visite con adesione direttamente in mostra, martedì e venerdì ore 15,30 e 17,00 (presentarsi in biglietteria almeno 10 min. prima)

 

 

GUARDAROBA:

Gratuito. Obbligatorio per valigie, borse, zaini, caschi, ombrelli e oggetti il cui ingombro sia ritenuto pericoloso dal personale di sorveglianza.

Non sono ammessi all'interno delle sale passeggini, animali, cibi e bevande.
 

 

INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI:

 

Fondazione Bano 

Via degli Zabarella 14 35121, Padova

Tel. (+39) 0498753100

mail: info@fondazionebano.it

 

 

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
Dpadova di Victoria s.n.c. P.iva: 03474670282 Tutti i marchi, le immagini, i nomi citati e/o visualizzati appartengono ai legittimi proprietari. Vai alla pagina "Termini e Condizioni"

E-mail