Oratorio di San Michele

La Storia

L'oratorio come lo vediamo oggi è quanto rimane dell'antica chiesa di san Michele e dei santi Arcangeli, costruita in prossimità del castello, residenza della famiglia carrarese; l'edificio costituiva la cappella dedicata a Maria. Questa cappella fu eretta a seguito di un incendio, avvenuto durante l'assedio del vicino Castelvecchio nel corso della riconquista di Padova ai Visconti da parte dell'ultimo signore, Francesco Novello da Carrara. La costruzione fu rimaneggiata nel corso dei secoli, quello che si vede oggi è frutto di un ampliamento ottocentesco.

All’interno si conservano gli affreschi eseguiti nel 1397 da Jacopo da Verona, forse aiuto di Altichiero da Zevioall’oratorio di San Giorgio, eseguiti su commissione di Pietro de Bovi, cugino del direttore della zecca carrarese. Sono l’ultimo lavoro artistico documentato in città prima della caduta della Signoria carrarese e la conquista veneziana.

Gli affreschi sono incentrati sulla vita di Maria: sono raffigurati l'Annunciazione, la Natività e la Adorazione dei magi, laAscensione, la Pentecoste, la Dormitio Verginis e San Michele. Alcuni affreschi sono stati staccat e sono stati collocati nei Musei civici agli Eremitani. Nel sottarco della cappella vi sono i busti di evangelisti e dottori della Chiesa. Una lapide ancora in sito conferma la paternità di Jacopo da Verona e testimonia che la cappella fu voluta nel 1397 da Piero, figlio di Bartolomeo de Bovi, cugino di Piero di Bonaventura, ufficiale della zecca dei Carraresi. Altri lacerti di affreschi, anche cinquecenteschi, decorano le parti già pertinenti alla navata.

 

 

 

Fonte e approfondimenti:

 

Oratorio di San Michele (Padova). (24 ottobre 2015). Wikipedia, L'enciclopedia libera. Tratto il 26 ottobre 2015, 09:59 da //it.wikipedia.org/w/index.phptitle=Oratorio_di_San_Michele_(Padova)&oldid=75909660

 

 

 

 

 

Info

Riviera Tiso Camposampiero, Padova

 

 

L'Associazione La Torlonga, in collaborazione con il Comune di Padova, gestisce l’apertura e la valorizzazione dell’Oratorio di San Michele organizzando ogni estate la rassegna Serate all'Oratorio, un ciclo di conferenze a tema volte a far conoscere al grande pubblico un luogo dimenticato dai percorsi turistici classici.

 
L'Oratorio di San Michele è inoltre il punto di partenza per le visite, a cura dell'Associazione La Torlonga, al Museo La Specola, sezione museale dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Padova, collocata all’interno della torre della Specola.

 

Biglietto intero:   € 2,00  

Biglietto ridotto:  € 1,50 

 

Il monumento rientra nei circuiti Padova Card, Carta Famiglia, Musei tutto l'anno. 

 

Orari di Apertura:

 

Dal 01 Giugno al 30 Settembre:

 

dal Martedì al Venerdì ore   11.00-13.00

Sabato e Domenica     ore   16.00-19.00  

 

Dal 01Novembre al 31 Maggio:

 

dal Martedì al Venerdì   ore 11.00-13.00

Sabato e Domenica       ore 15.00-18.00

 

Gruppi su prenotazione anche in orari diversi.

 

Su richiesta visita abbinata Oratorio di San Michele e Museo La Specola. 

 

Giorni di chiusura tutti i lunedì non festivi, 1 Gennaio, 1 Maggio, 25 e 26 Dicembre  
 

Ulteriori informazioni:

 

infolatorlonga@gmail.com
 

 

 

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
Dpadova di Victoria s.n.c. P.iva: 03474670282 Tutti i marchi, le immagini, i nomi citati e/o visualizzati appartengono ai legittimi proprietari. Vai alla pagina "Termini e Condizioni"

E-mail